La prima visita ginecologica della gravidanza

Dieci minuti dopo aver visto le due righe rosa parallele sul test di gravidanza ci si catapulta a prenotare la prima visita dal ginecologo. Vorrete solo sapere che va tutto bene… ecco cosa vi aspetta!

La prima ecografia sarà interna e permetterà di verificare la presenza della camera gestazionale, lo stato dell’impianto embrionale e di controllare il collo dell’utero.

Il medico vi peserà e vi proverà la pressione. A partire dalla data dell’ultima mestruazione, calcolerà la data presunta del parto. Se avete fatto delle analisi preconcezionali portate i risulati, saranno utili nella compilazione del tesserino della gravidanza. Per valutare se sono necessarie misure di prevenzione sia per la mamma che per il bambino, vi farà l’anamnesi, ossia la ricerca, nelle famiglie di origine della coppia, di malattie genetiche e non (es. ipertensione, diabete, cardiopatie, sindromi malformative, ritardi nello sviluppo, asma, malattie sessualmente trasmesse, allergie, ecc.).

Ovviamente sarete voi a dovergli dare tutte queste informazioni ma, su due piedi, emozionati perchè avete appena visto il vostro fagiolino in gran forma, potreste non ricordarvi elementi importanti. Meglio prepararsi per tempo e magari farsi degli appunti per non dimenticare nulla.

Il ginecologo vi darà poi il piano dei controlli, esami e visite che si susseguiranno fino al parto. Con tutti i pro e contro del caso, vi renderete subito conto che per tutti e nove i mesi sarà un continuo entrare ed uscire da abulatori e centri analisi. Ricordatevi che siete liberi di scegliere a quali controlli sottoporvi e a quali no. Informandovi con anticipo per sapere nel dettaglio che tipo di indagini vi vengono proposte, potrete decidere in piena libertà, specialmente se si tratta di esami invasivi come l’amniocentesi e la villocentesi.

Buona visita!

 

Com’è andata la tua prima visita della gravidanza? Raccontaci compilando il modulo qui sotto e condividi con noi la tua esperienza!

Annunci

Un pensiero su “La prima visita ginecologica della gravidanza

  1. La prima volta che ho visto il mio “fagiolino” sul monitor non ho capito più niente dalla felicità e quando sono stata a casa non mi ricordavo nulla di tutto quello che mi aveva detto il ginecologo su esami, intregratori, ecc… per fortuna mi aveva scritto tutto su un foglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...